“Adele sei grassa” parola di Karl Lagerfeld

“Adele sei grassa” parola di Karl Lagerfeld

“Adele sei grassa” parola di Karl Lagerfeld

Che sia una personalità senza troppi filtri, lo si sapeva da tempo. Karl Lagerfeld, dopo che nel 2009 aveva dichiarato che le modelle plus size in passerella non sono gradite, va all’attacco della pluripremiata Adele attaccandola, nonostante il dimagrimento post intervento, sulla sua forma fisica:“E’ un po’ troppo grassa, ma ha un volto meraviglioso e una voce divina”. Da un lato accusata per la sua fisicità, dall’altro anche la moda ha imparato ad apprezzarla, basti pensare che è attesa per marzo 2012 la copertina nientemeno di Vogue America dove la ritrarrà a figura intera. A Natale la rete è letteralmente impazzita per i suoi auguri su twitter, dove la si vedeva già con
una fisicità diversa. Molti dei suoi fans erano preoccupati, infatti, per la sua salute, vedendo questo forte dimagrimento non con un buon occhio. Nonostante tutto, il suo corpo interessa a volte più della sua voce. Una moda che da un lato accusa e dall’altro esalta. E voi da che parte state?


Karl Lagerfeld, after which in 2009 had declared that plus-size models on the catwalk are not welcome, is the award-winning Adele attacking the attack, despite the weight loss after surgery on his fitness: “she’s bit too fat, but has a beautiful face and a voice divine. ” On the one hand, accused for her physicality, the other the fashion has learned to appreciate it, just think that is expected by March 2012 cover of American Vogue, where none will portray the full length. At Christmas, the network is literally crazy for your best wishes on Twitter, where she was seen already a different body. Many of her fans were concerned, in fact, for her health, weight loss not seeing this strong with a good eye. Despite everything, her body at times more interested in his voice. A fashion that one side accuses the other, and exalts. And you what do you think about?

RELATED ARTICLES

Donne magre e giovani dominano la comunicazione social delle grandi aziende

Donne magre e giovani dominano la comunicazione social delle grandi aziende

Gradient, start-up che ricorre all’intelligenza artificiale per analizzare Diversità e Inclusione (D&I) nella comunicazione visiva e media (advertising, branding, cinema), nel corso del Diversity Brand Summit 2022 tenutosi a Milano

READ MORE