Asos: no a Photoshop, sì alla cellulite delle modelle

Asos: no a Photoshop, sì alla cellulite delle modelle

Asos: no a Photoshop, sì alla cellulite delle modelle

Asos, celebre società di moda, famosa per la vendita online di vestiti, scarpe e accessori, dice no a Photoshop. E sì alla cellulite e alle smagliature delle sue modelle.

In un mondo in cui i brand decidono ormai di affidarsi, sempre più spesso, a Photoshop per rendere perfette le loro modelle. E per far sì che i loro prodotti vengano sempre più venduti. Asos ha deciso di mettere al bando il fotoritocco. E di dichiarare “guerra” a tutti i programma informatici specializzati nella elaborazione di fotografie.

Ebbene sì. La società di moda, famosa per la vendita online di vestiti e di accessori, ha scelto di cambiare improvvisamente la propria politica (“Asos segue una politica che lo porta a non modificare artificialmente le fotografie delle modelle per cambiare il loro aspetto“). Pubblicando sul suo sito la nuova linea per l’estate 2017.

Asos: no a Photoshop, sì alla cellulite delle modelle
No a Photoshop, sì alla cellulite delle modelle

Nelle foto, che si possono trovare sulla piattaforma online dello stesso Asos, vengono infatti ritratte le solite modelle. Mentre indossano dei semplici bikini. Ma con un aspetto più naturale. Le donne non sono state infatti “modificate” al computer. Ma puntano ad esprimere, con la loro cellulite, e con le loro smagliature, la loro vera bellezza.

RELATED ARTICLES

Bellezza e cura del corpo in estate

Bellezza e cura del corpo in estate

Il nome di questa azienda è romantico, il suo cuore è verde. Caudalie ha una storia decennale che parte da Bordeaux, in particolare dai vigneti dello Château Smith Haut Lafitte.

READ MORE