La community plus size offesa da Crystal Renn

La community plus size offesa da Crystal Renn

La community plus size offesa da Crystal Renn



La community curvy non ci sta più: non vuole più essere presa in giro dalle dichiarazioni   della modella Renn. A farsi avanti con dichiarazioni decise Madeline Jones di Plus size Magazine che dichiara a radaronline.com :”Dopo Emme, Crystal era la più grande top model plus size nella nostra epoca e un sacco di lettori aspirava ad essere come lei“. Già dopo un primo dimagrimento che portò la modella dalla taglia 46 alla taglia 42 la stessa dichiarava che lo sport come lo yoga e il trekking le avevano procurato una forte perdita di peso. La Jones continua:”Una volta che ha ottenuto la 42 ha perso l’appoggio di un sacco di gente. Siamo delusi perché era la nostra stella che lottava per l’uguaglianza nella, e ora sta andando al loro fianco di chi inizialmente denunciava. E ‘triste che lei ci abbia voltato le spalle”.
La cosa che fa più arrabbiare l’editor di una delle riviste più importante del settore plus size e la presa in giro e le motivazioni che tramite il blog della Ford la Renn rilascia:” E’ una presa in giro alla nostra intelligenza dire che lo yoga ti porta a indossare 5 taglie in meno. Avrebbe fatto bene a dire che per i soldi è diventata quello che è diventata”.
Ancora oggi la Renn per alcuni giornalisti non attenti al mondo curvy è associata al mondo delle forme. Purtroppo di forme ne sono rimaste poche, è diventata a tutti gli effetti una modella regolar. Praticamente, è diventata una vera fashion victim.

Interview here http://www.radaronline.com/exclusives/2012/01/crystal-renn-s-startling-slimdown-plus-size-women-betrayed

RELATED ARTICLES

Donne magre e giovani dominano la comunicazione social delle grandi aziende

Donne magre e giovani dominano la comunicazione social delle grandi aziende

Gradient, start-up che ricorre all’intelligenza artificiale per analizzare Diversità e Inclusione (D&I) nella comunicazione visiva e media (advertising, branding, cinema), nel corso del Diversity Brand Summit 2022 tenutosi a Milano

READ MORE