Victoria’s Secret punta sul mondo curvy con notevole ritardo

Victoria’s Secret punta sul mondo curvy con notevole ritardo

Victoria’s Secret punta sul mondo curvy con notevole ritardo

Solo qualche mese fa il responsabile marketing sosteneva che le modelle del brand Victoria’s Secret erano magre perché dovevano rappresentare il sogno. Probabilmente visto che la mole di affari non è così splendente negli ultimi tempi, hanno deciso di diventare inclusivi e puntare sul mondo curvy.

In queste ore rimbalza sui social la foto della modella Ali Tate, la curvy usata da Victoria’s Secret per pubblicizzare la linea Bluebella del brand. Il cambio di strategia di comunicazione arriva dopo la cancellazione del maxi show che da sempre ha reso celebre il brand nel mondo.

Come scritto da Pambianco, nel 2018, L Brands ha registrato vendite nette a quota 13,237 miliardi di dollari (circa 11,63 miliardi di euro), in aumento rispetto ai 12,632 miliardi del 2017. Ma, a contribuire alla crescita, è stato soprattutto il brand Bath & Body Works, che ha chiuso a 4,631 miliardi (4,148 nel 2017), mentre Victoria’s Secret ha registrato vendite per 7,375 miliardi, in calo rispetto ai 7,387 dell’anno precedente, confermando il trend negativo degli ultimi trimestri. A inizio 2019 il player della lingerie ha annunciato la chiusura di 53 store.

RELATED ARTICLES

Elena Mirò e le modelle sempre più magre: il web non ci sta

Elena Mirò e le modelle sempre più magre: il web non ci sta

La nuova campagna di Elena Mirò da sempre conosciuto per vestire donne con le curve non ha avuto il successo sperato. Nella bacheca della pagina Facebook del brand sono tantissime

READ MORE